Wedding planner si o wedding planner no?

| Maria |

Tempo stimato:

5

La Wedding planner serve davvero?

Oggi volevo parlarti di un quesito che spesso affrontano le coppie che si approcciano all’organizzazione del loro matrimonio. Wedding planner si o no? E poi, Wedding planner o wedding designer? Allora, andiamo per gradi. Probabilmente ti aspetti che io risponda SI a questa domanda, ma preferisco anticiparti il mio pensiero prima di risponderti. Se non hai sentito la mia dichiarazione d’intenti pubblicata su Instagram, ti lascio link per ascoltarla. Sono 5 minuti di ascolto che ti invito a fare. Ti sottopongo ad una riflessione ad alta voce per dirti il mio pensiero in merito alla categoria, al ruolo e al risultato da ottenere. Credo ti sarà utile anche per capire alcuni aspetti dell’organizzazione e di cosa una figura come la mia dovrebbe, secondo i miei parametri, fare per te.

Ritorno alla domanda di prima. Scegliere una Wedding planner o Wedding Designer è sicuramente utile in molti casi, ma “controproducente” in altri. Ora ti spiego perché. Questa scelta ha sicuramente i suoi vantaggi che non si limitano ad un semplice risparmio di tempo che, di conseguenza, si traduce in vantaggio economico, ma va oltre l’ottimizzazione e la gestione del budget stabilito per l’evento, anche se per molti questo sarebbe già sufficiente. Wedding planner e Wedding designer sono figure professionali che, entrambe nel loro ambito di competenza, contribuiscono alla realizzazione del tuo matrimonio. Possono essere viste come una sorta di “garanzia” per alcuni aspetti. Sviluppa e cura il progetto creativo una, lo trasforma in pratica l’altra. Conosci la differenza?

Wedding designer & Wedding planner

Riassumendo velocemente: Wedding designer si occupa della parte artistica, creativa del progetto del tuo matrimonio. Wedding planner si occupa della parte di pianificazione, selezione e coordinamento dei fornitori che dovranno realizzare il progetto artistico disegnato dalla Wedding designer. Un po’ come stilista e sarta, anche se credo che risulti più chiaro il paragone con architetto e geometra. Quindi i due ruoli sono consecutivi o a volte conglobati in uno.

L’architetto disegna la casa (Wedding designer) e poi il geometra (Wedding planner) ti seguirà per la realizzazione dei lavori, ovviamente svolti dai fornitori scelti da lui. Non sarà materialmente lui a costruire i muri della tua casa. Nel caso degli eventi esistono anche figure che ricoprono entrambi i ruoli. Hanno competenze trasversali sia di design, che di planning.

E poi ci sono io : ) Il mio ruolo include entrambe le mansioni, ma oltre a quelle, continuando il paragone con la costruzione di una casa, anche quella di “arredatrice con specializzazione nel Feng Shui” Ti lascio link per scoprire la definizione

Ti porto questo esempio per completare la visione progettuale tra architetto, geometra, arredatore ed esperto di Feng Shui. Tutti questi professionisti ricoprono ruoli diversi che contribuiscono ad un unico obiettivo. Allo stesso modo le mie competenze trasversali mi permettono di seguirvi nei diversi aspetti richiesti dall’organizzazione di un matrimonio. Personalmente la parte che preferisco in assoluto è la parte stilistica. Ricercare quei frammenti di vita che solo grazie alla mia lettura e interpretazione prenderanno una forma specifica e solo vostra. La mia scelta di seguire anche la parte di pianificazione è stata la logica conseguenza della mia indole, (quindi non mi devo minimamente sforzare) per garantirmi che il risultato sarà quello pensato e ideato all’origine.

Creazioni artistiche

Quando si sceglie una figura artistica come la mia, si sceglie una visione chiara, una visione esclusiva di te. Uno stile personale e una modalità di interpretazione decisamente singolare e questo, in alcuni casi, può essere il famoso contro accennato prima. 

Scegliendola potrebbe succede anche che ti porti a rivedere il tuo sogno di quando eri una bambina. Ti dirà di No, se ciò che proporrai ti allontanerà dal tuo sogno. Ti accompagnerà verso scelte che non avresti mai pensato di fare. Andando anche contro il galateo, il bon ton o i desideri della tua mamma ; )

Scegliere un progetto artistico ti permetterà si, di avere un’opera d’arte fatta su di te, una sorta di ritratto, ma ti richiede capacità di affidarti e ti toglie la possibilità di realizzare direttamente tu le cose. Questo non vuol dire che non avrai più voce in capito, vuol dire semplicemente, che il progetto va portato avanti da chi l’ha disegnato. Per contestualizzare il nostro esempio, il progetto che viene sviluppato e pensato per il tuo matrimonio è solo tuo. Il tuo ritratto. Essendo un’espressione artistica, non è pensabile dire a chi lo realizza, come realizzare il tuo ritratto o sbaglio?

Strade nuove

Ma succederà anche, che scegliendo una Wedding planner & wedding designer avrai vicino chi, anche nei momenti di buio totale, nei momenti di dubbi, timori e confusione, ci sarà a tenerti la mano, indicare la strada, ascoltare le tue paure e asciugare le lacrime prima del grande si. E ovviamente spazzare via le nuvole e far tornare il sole. Sarà normale così, perché state affrontando probabilmente la scelta più importante fatta finora e il carico emotivo è davvero alto. 

Nel momento in cui si inizia a sviluppare l’idea, come consiglio sempre, si parte dall’idea di come dovrebbe essere la vostra giornata, cosa dovrebbe restituire a voi e ai vostri ospiti e in base a ciò che viene focalizzato, si sviluppato idee e soluzioni. Soluzioni che porteranno ad ottenere risultato desiderato, anche se ancora intangibile.

Facile? No. Ritorno all’esempio di casa. È come se l’architetto, il geometra e l’arredatore dovessero prepararti un progetto per la tua/vostra casa, ma attraverso il loro lavoro, dovessero ricreare un contesto che ti facesse percepire le sensazioni e le emozioni che solo tu conosci e vuoi sentire in quella specifica casa, nella tua casa. Un po’ più impegnativo del semplice progetto edile, per quanto sia un progetto personalizzato. Ne parlavo anche qui.

Ispirarsi

È chiaro che anche tu, se devi scegliere gli arredi della tua casa, cercherai ispirazioni sulle riviste e puoi anche decidere di farla esattamente uguale a quella che hai visto nella pagina 5 di AD arredamenti di luglio. Saranno sempre le idee di qualcuno che avrà pensato a quella soluzione come una casa ideale per uno specifico cliente, perché essa rispecchiasse perfettamente le sue esigenze. Certo, si tratta sempre di idee messe a disposizione che puoi copiare e riprodurre, un po’ come succede nei matrimoni. 

Il mondo virtuale è colmo di immagini a cui ci si può ispirare ma resteranno comunque repliche di sogni altrui e non parleranno mai abbastanza di te, di voi. Mancherà il sapore che solo la tua casa può avere. Ma se ti basta sia bello, credo non ti servo né io e forse nemmeno nessuna altra professionista. Ecco perché scegliere una figura professionale non è necessario per tutti. 

Questo articolo è un’anticipazione di alcuni successivi che parleranno più approfonditamente di questa figura professionale e affronteranno altri aspetti che potrebbero essere interessanti per te se stai scegliendo se wedding planner si o no?

Ci troviamo qui, tra due venerdì.

Wedding Planner • Maria Mayer • firma

Vuoi anche tu ricevere, news, idee, ispirazioni, non troppo spesso?
Iscriviti alla mia newsletter.

Maria Mayer Wedding Planner

© Maria Mayer. All rights reserved. Privacy Policy