Ricevere a casa o ricevere una proposta?

| Maria |

Tempo stimato:

3

Quante cose possiamo ricevere?

A pochi giorni dal Natale volevo parlarvi del ricevere.
Ricevere a casa o ricevere una proposta.
Eh, un bel dilemma! Avete capito di cosa parlo?

Questo articolo è dedicato a quegli animi romantici che adorano le sorprese e il meraviglioso dono che è rinchiuso nella parola ricevere. Chissà se vi lascerete ispirare e coglierete l’occasione della famiglia riunita per fare il famoso passo così tanto desiderato e atteso.

Ormai lo sapete che amo ricevere a casa, e la mia storia personale e professionale gira intorno a questa parola probabilmente da sempre. Ho realizzato recentemente quanto io ne sia stata segnata, e quanto abbia influito nelle mie scelte. Mia mamma, da sempre, amava ricevere in casa, e tutti gli avvenimenti importanti venivano festeggiati da noi. Si occupava di cucinare, preparare pasticcini ed allestire le tavole con le stoviglie da festa. Tovaglie ricamate a mano e bicchieri in cristallo erano d’obbligo. All’epoca non sapevo che quella cura stava diventando parte imprescindibile del mio essere.

Ricevere, accogliere e prendersi cura degli altri, è la parte più bella del mio lavoro. Rendere le persone felici, con piccole attenzioni, che le faranno sentire a casa, far godere con serenità il momento che vivono, sono sensazioni impagabili per me. Le occasioni per ricevere, possono essere molte e ognuna ha le sue regole silenti. Non voglio parlarvi del galateo, voglio solo citare alcuni esempi pratici che faranno sentire i vostri ospiti accolti e coccolati.

Le atmosfere natalizie aiutano a rendere le nostre case più accoglienti, le luci di natale, le candele, e i profumi di pino e biscotti accompagnati dalle musiche natalizie creano già una base importante: profumano di casa e di emozioni.
Storicamente il periodo delle festività natalizie è il periodo in cui si ricevono più proposte di matrimonio.

Se desiderate anche voi cogliere questa opportunità, vi darò qualche consiglio per sorprendere.
Come prima cosa, occupiamoci di allestire la tavola per ricevere gli ospiti con molta cura. Semplice ma di effetto.

Se amate il tradizionale ed intramontabile rosso e verde, sarà semplice scegliere e realizzare dei centrotavola con pino e bacche rosse, ovviamente tutto nello stile della vostra casa. Altrimenti potete provare ad abbinare il rosa antico con l’oro, un po’ insolito, o i toni naturali insieme al grigio e scaldati da tocchi dorati, e perché no, un Total White.
Regola di base per la cena: tante candele.

Se vi serve qualche consiglio non esitate a contattarmi.
Vi aiuterò volentieri.

In base al menù, che sicuramente avrete studiato tenendo in considerazione le esigenze alimentari dei vostri ospiti, potrete inserire sul tavolo oggetti utili, come salviette umide sigillate singolarmente se servite il pesce, o scrivere o stampare il vostro menù sul cartoncino con qualche pensiero per ognuno dei vostri commensali.

Preparate dei segnaposto utili, che renderanno semplice far accomodare i vostri ospiti, così da poter appoggiare le proprie cose già al loro posto e chiacchierare liberamente. Avete presente quando noi donne arriviamo con le mini pochette e non sappiamo se tenere la borsetta, il calice o il piattino? Ecco, evitate questo.

Come segnaposto sarebbe carino scegliere degli oggetti che ricorderanno, ai vostri ospiti, quel momento e che, soprattutto, vi permettano di far giungere a destinazione la vostra proposta di nozze tenuta segreta; potrebbero essere una pallina di natale con il nome di ciascuno, oppure quelle di cioccolato, chiedendo aiuto ad un laboratorio artigianale, per far inserire all’interno il vostro dono. Potete anche scegliere delle semplici scatoline che possano contenere praline di cioccolato artigianale o biscotti fatti da voi. Il momento è molto dolce, è bello unirlo anche con la dolcezza del palato.

Ovviamente tutti devono essere personalizzati, se non volete sbagliare il destinatario : )

Se invece volete semplicemente accogliere, senza creare questo magico momento dedicato alla proposta, potete comunque usare le stesse idee, oppure usare dei nastri o dei biglietti segnaposto realizzati nello stile con cui allestite la tavola. In alternativa potreste far ricamare il nome o le iniziali su dei tovaglioli nuovi, che diventeranno un oggetto personale da portarsi a casa, oppure semplicemente un corredo di famiglia.

Se avete deciso di inserire tra i doni l’anello più famoso e atteso, arriverà il momento in cui lei lo scarterà. Mi raccomando, per la scelta dei posti, tenete in considerazione questa cosa e restate seduti vicini, per non perdersi nemmeno un istante. Meglio ancora se riuscite a trovare il modo per registrare il momento. La sorpresa sarà bellissima e l’emozione a mille per tutti.

Potrebbe succedere che non riusciate a condividere il momento con i familiari per le attuali restrizioni, ma potete aiutarvi con la tecnologia. Accorcia decisamente le distanze e ci fa sentire meno soli.

Se invece preferite chiedere la mano in modo più intimo, l’occasione delle festività è perfetta per poter annunciare ai genitori la vostra scelta. Se l’idea vi fa battere il cuore, potreste comunicarlo attraverso dei piccoli indizi da far trovare all’interno dei vostri pensieri e rendere il momento più leggero e divertente.

A Natale puoi…

Sicuramente le idee che vi ho citato sono semplici da realizzare.
Sarò felice di studiare per voi una proposta più personale e aiutarvi in questa meravigliosa missione.

Wedding Planner • Maria Mayer • firma

Vuoi anche tu ricevere, news, idee, ispirazioni, non troppo spesso?
Iscriviti alla mia newsletter.

Maria Mayer Wedding Planner

© Maria Mayer. All rights reserved. Privacy Policy