Location per il matrimonio: come sceglierla

| Maria | ,

Tempo stimato:

6

7 preziosi consigli per la scelta della location per il matrimonio

Oggi vorrei parlarti della scelta più gettonata del momento, visti tutti i matrimoni rimandati che finalmente possono essere celebrati! Ti parlerò di location per il matrimonio. Se stai per sposarti, probabilmente ti stai chiedendo come si fa a scegliere la location giusta per il matrimonio. Sicuramente ci sono alcuni elementi basici che ti potranno aiutare a fare la tua scelta. Questi elementi andranno verificati per ogni luogo che valuterai, ma prima di elencarteli, vorrei fare una riflessione con te. Come per ogni situazione non esiste una scelta univoca che possa andare bene per tutti. La location per il matrimonio è una delle scelte più impegnative dell’intera organizzazione, ed è anche quella che influirà maggiormente sull’immagine. Sarà un vero contenitore, oltre che la cornice del tuo matrimonio.

Quando affronto gli step organizzativi con le coppie che seguo, mi capita quasi sempre di scoprire che hanno già iniziato a cercare in autonomia la location per loro il matrimonio. Tutto questo ancora prima di sapere e/o decidere come dovrebbe essere il loro grande giorno. Perché succede? Sono convinta che siamo noi stesse, figure professionali di riferimento a dare questi spunti accreditando la notizia dell’urgenza della scelta del luogo. Qualunque articolo leggi, qualunque libro apri, ovunque si parla dell’importanza di questa scelta e dell’urgenza con cui va affrontata. Diventa quindi naturale agire così e si fatica a cambiare prospettiva. Come sicuramente intuisci, anche dal mio punto di vista, la location per matrimonio è uno dei fornitori più importanti, ma non più importante di voi. Mi spiego. 

Location per il matrimonio

La scelta del luogo in cui accogliere i tuoi, i vostri ospiti, va affrontata con l’approccio di trovare quella che sarà la vostra casa, anche se solo per un giorno. Deve essere un luogo che vi fa sentire a vostro agio e che vi rispecchia come persone, rispecchia la vostra personalità. Credo che affrontare la scelta con questa ottica faccia cambiare completamente prospettiva. Mi capita, nel percorso di accompagnamento al matrimonio, di conoscere coppie che partono con l’idea di un matrimonio su misura ma che, realmente, si riduce ad un estratto di cose già viste di persona o in internet. 

Questo accade perché non siamo abituati ad osservarci abbastanza e seguiamo i trend e le mode senza aver compreso se ci rappresentano veramente. E qui si apre un enorme capitolo chiamato consapevolezza di sè e della propria personalità. È credere nella nostra unicità e nella nostra diversità come enorme punto di forza, invece di sentirsi sbagliati se si è diversi. Credimi, parlo per esperienza personale. Ci ho messo un bel po’ a far diventare mio questo pensiero in tutte le aree della mia vita. Ecco perché credo sia un errore continuare a divulgare l’informazione di scegliere subito il luogo o il catering e poi passare ad altri fornitori. È una scelta troppo significativa e va a compromettere il risultato di tutto. Continuare a gestirla senza queste riflessioni alla base continuerà a nutrire gli stereotipi tipo “ si è sempre fatto così” che ci rendono prigionieri.

L’unicità

Il fondamentale aspetto da cui bisogna partire è il vostro essere diversi e unici sia come persone, sia come coppia. Giovedì 4 novembre parlerò di questo nella diretta Instagram alle 19. Sarò con altri 3 imprenditori di settori diversi che lavorano sulla valorizzazione della personalità e dell’unicità di ognuno. Ti consiglio di esserci se ti ho incuriosita, potrai farci tutte le domande che vorrai. Parleremo con Adriano Lio del suo progetto “L’IO”, con Valeria Lobbia della sua arte di dipingere con la fotografia e con Ilaria Parente di Maison Madame Ilary degli abiti cuciti sulla tua personalità : )

Qualche settimana fa ho affrontato l’argomento della priorità delle scelte nell’articolo che parla della gestione della timeline e della conseguente ottimizzazione del budget. Se te lo sei persa, ti lascio link. Spesso, partire proprio dalla ricerca della location per il matrimonio ti porta a dare inconsciamente un taglio molto delineato e definito. Il luogo ti vincola o almeno ti dovrebbe invitare ad essere allineata con lo stile. La famosa coerenza visiva di cui parlo, il martedì in Instagram. Ho iniziato a pubblicare contenuti che possono aiutare ad allenare la vista alla coerenza visiva. Dai un’occhiata, ti lascio link.

Il territorio

Ogni territorio offre location per il matrimonio caratteristiche della zona oltre a strutture d’epoca. Siamo in Veneto e quindi se si pensa ad un luogo per il ricevimento nuziale la soluzione più gettonata o desiderata è proprio la villa veneta. Sono un patrimonio di cui dobbiamo essere fieri e va valorizzato, perché non si trovano ovunque, ma non per questo devono essere l’unica scelta, proprio per lo stile definito che hanno. Quali sono allora le caratteristiche fondamentali per scegliere una location per il matrimonio?

Logistica nella scelta della location per il matrimonio è importante.

7 preziosi consigli per la scelta della location per il matrimonio

1. Lo stile.

Lo stile è una delle cose che non può passare inosservato. Sarà il là di tutto. Quando dico di tutto, intendo proprio di tutto. Del look tuo e del tuo amato, del mood e dell’esperienza che vivranno i vostri ospiti.

2. Piano A e Piano B

Lo stile va a braccetto con la gestione degli imprevisti; quindi, piano A e piano B devono avere la stessa valenza, intensità e stile.

3. La stagione

Anche la stagionalità incide molto. Non tutte le location sono adatte per qualsiasi stagione. Molte hanno limiti naturali per le stagioni invernali o al contrario per quelle estive. Potresti trovarti a dover riscaldare la location con macchinari rumorosi e maleodoranti di benzina oppure far fare la sauna ai tuoi invitati. Accertati come vengono gestite queste situazioni e leggi le recensioni sui blog o gruppi delle spose. Troverai le risposte ai tuoi dubbi, altrimenti chiedimi.

4. La capienza

La capienza è fondamentale soprattutto nel caso del piano alternativo. Ho sentito di scenari imbarazzanti in cui la capienza interna della location non conteneva il numero di invitati previsti e quindi il piano B non era un vero piano B. Non confidare troppo sul tempo e rileggi il punto 2. Ricordati anche che una location troppo grande con un numero limitato di invitati va arredata per non farla sembrare vuota e poco accogliente. Sono piccoli accorgimenti che non devi dimenticare.

5. Logistica, logistica e logistica

La logistica è una di quelle cose che può mandare in pallone tutto il planning. Se la location è complessa, per la disposizione e/o il raggiungimento, avrà un impatto economico ed esperienziale. Nel caso ci fossero difficoltà per raggiungerla in auto perché la stradina è stretta, incarica qualcuno che diriga il traffico o predisponi un transfer. Se invece si tratta di una complessa disposizione logistica delle sale, valuta con il catering la fattibilità. Potresti trovarti piatti freddi o allagati se per raggiungere la sala dalla cucina devono attraversare un cortile non coperto, oppure trovarti a pagare un sovraprezzo per la distanza e/o una necessaria aggiunta di personale per compensare il gap.

Matrimonio a Venezia per Maria Mayer Organizzatore di matrimoni

6.Toilette

I servizi sono fondamentali. Non è accettabile trovare una location per il matrimonio con i servizi esterni da usare d’inverno magari senza riscaldamento. Oppure un solo servizio per tutti gli ospiti e anche lo staff. Valuta sempre chi sono i tuoi invitati tenendo in considerazione le scale, la distanza e le comodità e predisponi possibilmente servizi separati tra signore e signori. Tempo fa ne ho parlato in un’altro articolo. Ti lascio link per rileggere l’approfondimento. Altri consigli molto utili li troverai anche nella guida ai Matrimoni esperienziali. Puoi scaricarla gratuitamente e trovare senz’altro molti consigli. Ecco a te link.

7. Spazi

Ultima ma non ultima, è la gestione degli spazi per il catering. La soluzione ideale sono le location che hanno investito in spazi idonei e hanno attrezzato la cucina anche se solo parzialmente. Se la struttura che stai scegliendo non ha già una cucina attrezzata, ti consiglio di valutare di coinvolgere il catering già in questa fase. Potrà valutare la fattibilità di realizzare il menù che avete scelto o consigliarti al meglio sapendo quello che sarà possibile fare in quel luogo. Mi sono permessa di sottolineare questo aspetto perché ogni ricevimento è diverso e non basta sentirsi dire dal proprietario dell’immobile: questo è il posto dove si appoggia il catering per poter realizzare le tue aspettative. Potresti ritrovarti ad aver scelto un menù non adatto per una cucina senza impianto di aspirazione allora è sempre meglio saperlo prima.

Ti aiuto a scegliere

Ecco, anche questo articolo è arrivato alla fine. Se non l’hai ancora letta, nella guida We Love Weddings avevo inserito alcune location che puoi valutare per il tuo matrimonio. Troverai anche altri fornitori che potresti valutare. Se invece desideri sapere da dove cominciare, non esitare a scrivermi. Da ottobre ti ho messo a disposizione alcune consulenze organizzative che potrebbero far a caso tuo. Ne parlo in questo articolo, ti lascio link. Per qualsiasi altra cosa, chiamami o scrivimi. Sai che io sono qui per te.

Ci vediamo qui, esattamente tra 2 venerdì.

Wedding Planner • Maria Mayer • firma

Vuoi anche tu ricevere, news, idee, ispirazioni, non troppo spesso?
Iscriviti alla mia newsletter.

Maria Mayer Matrimoni Autentici a Treviso

+39 349 35 10 030 | [email protected]

© Maria Mayer -
Wedding Planner a Treviso.
All rights reserved. Privacy Policy