Gatsby’s Party

| Maria | ,

Tempo stimato:

3

Gatsby’s Party : una festa di compleanno anni venti

La festeggiata che chiamerò semplicemente La grande Gatsby, aveva in mente di fare qualcosa di speciale per i suoi 40 anni. Voleva divertirsi, far divertire, ma con eleganza e originalità. Aveva bisogno di me per dare forma all’idea che le girava per la testa. Dopo averla ascoltata attentamente, le ho proposto un’idea che sembrava piuttosto sciocca: lei compiva 40 anni, e fino a prova contraria 40 è il doppio di 20. Quindi, pensando che 20 + 20 = 40, abbiamo deciso di organizzare una festa dei 40 nello stile degli anni ‘20. Un viaggio nel tempo, nella famosa epoca di Gatsby’s Party.

Le feste in maschera non sono mai state propriamente nel mio stile, quindi dopo qualche ricerca, ho deciso di proporle una festa ispirata alle magnifiche Gatsby’s Party. Qualcosa di elegante, frizzante ma incredibilmente volto al divertimento. Inutile dire che la location ha giocato un ruolo fondamentale per restituire credibilità e magia alla festa. Ho cercato un luogo che si adattasse realisticamente all’immaginario delle grandi feste anni ‘20, qualcosa di spazioso ed elegante. Per entrare nel mood ho contattato e incluso una crew di ballerini e ballerine di Lindy-Hop e Charleston, e una band che suonasse musica dal vivo per dare un contributo magico al tutto. Musica e ballo abbinate alla luce giusta fanno davvero magie. Non vi sembra di esserci?

Per la festeggiata è stato realizzato un abito su misura, color caramello con una fibbia grossa di cristalli, molto elegante, una riproduzione di un abito d’epoca, adatto a quegli anni. Oltre all’abito sartoriale, è stato studiato l’intero look, dall’acconciatura agli accessori ricercati, studiati e realizzati su misura per completare armoniosamente lo stile del suo look.

Come in un film

Il programma della serata era semplice. Dopo aver accolto gli invitati, mettendo a disposizione eventuali accessori da gentiluomini e gentildonne realizzati artigianalmente, tutti sono entrati facilmente nello spirito della festa. Sorseggiando bollicine e drink briosi, gli ospiti sono stati poi invitati ad accomodarsi ai loro posti. Le tavole erano imbandite con tovaglie nere arricchite di paillettes, perle, piume, candele e perfino le bottiglie di champagne erano ricoperte di brillantini che segnavano la spumeggiante epoca delle Gatsby’s Party. 

Dettaglio tavola Gatsby's Party

Charleston girl

Mentre tutti brindano, ecco che le luci si abbassano. È il momento dei ballerini. La prima a uscire è una ballerina di charleston. Le sue gambe si muovono velocissime mentre danza sul palco, il suo vestitino è vertiginosamente corto, da far girare la testa. Appena terminato il primo ballo, quello introduttivo, ecco che viene servita la prima portata.  Vi ricordate Gatsby’s Party? Era un susseguirsi di sorprese.

Look ospiti del Gatsby's Party

Torta monumentale

Così, alternatesi portate della cena e balli, arriva finalmente il momento della torta. Una torta monumentale, da effetto wow. L’ho studiata assieme al mastro pasticcere perché fosse raffinata e ostentasse grandezza, decorata con perle, bollicine di champagne e dettagli dorati. La crema al caramello con cui è stata preparata, tra l’altro, ha riportato la festeggiata a rivivere alcuni dolci momenti della sua infanzia da piccola mangiava sempre dei pasticcini ripieni di una crema molto simile. E poi il suo abito si abbinava perfettamente al colore della torta: color caramello. 

Mini corso Lindy hop

Dopo il dolce, la sala è stata liberata da tavoli e sedie. Per concludere la serata, a sorpresa di tutti, anche se nell’invito era stato raccomandato di indossare delle calzature comode, i ballerini di lindy hop, che avevano danzato per gli ospiti durante la cena, hanno tenuto un mini corso di ballo di lindy hop. Con tutte quelle persone che danzavano, con quei colori e quella musica, sembrava sul serio di essere ritornati negli anni 20. L’atmosfera che si respirava era quella dei Gatsby’s Party, un pò meno proibizionista : )

Balli durante Gatsby's Party

Di solito si dice che i quarant’anni siano un traguardo importante. È il momento in cui un po’ tutti fanno il bilancio della loro vita. Ecco, da quello che avete potuto capire, nel caso della Grande Gatsby non c’è stato spazio per tante preoccupazioni. Per lei l’importante è stato ballare e far divertire suoi invitati facendoli vivere un viaggio nel tempo, come succedeva ai Gatsby’s Party.

Wedding Planner • Maria Mayer • firma

Vuoi anche tu ricevere, news, idee, ispirazioni, non troppo spesso?
Iscriviti alla mia newsletter.

Maria Mayer Wedding Planner

© Maria Mayer. All rights reserved. Privacy Policy